IL SEGUITO INTERNO DELLE PRONUNCE DELLA CORTE EDU: LA GIURISPRUDENZA DELLA CORTE COSTITUZIONALE E DEI GIUDICI COMUNI. ANALISI DEI CASI
 
Sommario: 1.- Evoluzione della giurisprudenza della Corte di Cassazione e della Corte Costituzionale sulla forza e l’efficacia delle norme della Cedu. 2.- Di alcuni casi di interpetazione adeguatrice. 3.- Sulla pretesa intangibilità del giudicato. 4.- Il diritto vivente e il ruolo del giudice.
 
 
1. EVOLUZIONE DELLA GIURISPRUDENZA DELLA CORTE DI CASSAZIONE E DELLA CORTE COSTITUZIONALE SULLA FORZA E L’EFFICACIA DELLE NORME DELLA CEDU

La giurisprudenza nazionale si è per lungo tempo dibattuta in una situazione di incertezza circa il valore e l’efficacia da attribuire alla Convenzione europea dei diritti dell’uomo. Incertezza dovuta alla difficile individuazione del posto da assegnare nel sistema delle fonti normative alla CEDU, che pur avendo la veste formale di semplice fonte di grado primario, ha, però, la specifica finalità di tutela dei diritti fondamentali delle persone, e quindi integra l'attuazione di valori e principi fondamentali protetti dalla stessa Costituzione italiana