L’articolo esamina il fenomeno sociale dell’invecchiamento della popolazione attraverso l’analisi dell’OMS e gli interventi normativi delle istituzioni eurounitarie, del legislatore nazionale e delle stategie programmatiche messe in campo dalle regioni. Se l’invecchiamento della popolazione è da considerarsi una conquista del sistema di welfare che ha garantito un miglioramento delle condizioni della qualità della vita, tuttavia si rischia di aumentare proporzionalmente le spese gravanti sui bilanci pubblici, generando un potenziale conflitto intergenerazionale. È necessario ripensare ad un nuovo sistema di welfare sulla base dei principi della coesione sociale e territoriale, che concepiscano l’invecchiamento come attivo secondo i principi della coesione sociale intergenerazionale e territoriale. L’approccio della multilevel governance europea può rappresentare una potenziale risposta a ciò.

L’articolo si propone di inquadrare giuridicamente il fenomeno tra le maglie del concetto della dignità umana all’interno dei trattati internazionali ed eurounitari, nonché della Costituzione italiana, come un’esigenza della persona che si esprime attraverso l’esercizio dei diritti fondamentali, anche durante la terza età.

 

The present paper aims to analyze the social phenomenon of population aging through the analysis of the WHO and the normative interventions of EU institutions, of the national legislator and of the local programmatic strategies. If the aging is a conquest of the welfare system, thanks to the improvement of the conditions of quality of life, however, there is a risk of proportionally increasing the expenditure on public budgets, generating potential intergenerational conflict. The public institutions have to rethink a new welfare system based in according to the principles of social and territorial cohesion, which conceive of aging as “healthy”. The European multilevel governance approach can represent a potential answer to this. The paper frames the phenomenon within the context of human dignity and international legal framework afforded by fundamental rights, even during the third age.