rivista AIC pittogrammarivista AIC logo

INTERCETTAZIONI TELEFONICHE FORTUITE E MENOMAZIONE DELLE ATTRIBUZIONI PRESIDENZIALI

Visualizza

 

1. Premessa. – 2. Tre considerazioni preliminari. – 3. I fatti all’origine del conflitto. – 4. Le basi giuridiche del conflitto. I vizi procedimentali. – 5. L’infondatezza del ricorso nel merito e le critiche della sentenza su di esso. – 6. Le contraddizioni della sentenza. La discutibile “rilettura” dell’art. 271 c.p.p. – 7. Il riconoscimento al giudice del potere di valutare le intercettazioni. – 8. Quesito finale: e la riservatezza del Premier e dei ministri?

1. Premessa
Sono grato al prof. Francisco Balaguer e all’Università di Granada – di cui ho avuto già l’onore di essere stato ospite più volte, sin da quando vi insegnava l’indimenticabile Juan José Ruiz Rico – per l’invito ad introdurre l’odierno seminario sulla sentenza 15 gennaio 2013, n. 1 della Corte costituzionale italiana: una sentenza di grande importanza in quanto affronta per la prima volta, non solo in Italia, il problema particolarissimo della disciplina delle intercettazioni “accidentali” (o “fortuite” o “casuali”) delle comunicazioni telefoniche del Capo dello Stato.
Confesso che non sarebbe stata mia intenzione di prendere parte al dibattito scientifico su tale decisione, avendo, con altri colleghi, difeso la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palermo nel giudizio promosso dal Presidente della Repubblica dinanzi alla Corte costituzionale.
Tuttavia, l’aver associato nello stesso giorno a questo seminario la presentazione dei recenti “Scritti” in mio onore – il che mi lusinga oltre ogni dire – ha fatto venir meno, come nebbia al sole, tutti i miei scrupoli anche perché la discussione di questo problema in un’ottica comparatistica può essere particolarmente fruttuosa dal punto di vista scientifico.

NUMERO E ARGOMENTI:  

Cerca nel sito

I siti AIC

Ultimo fascicolo

Rivista AIC Fascicolo 04 2018

Newsletter della Rivista AIC

Per ricevere periodicamente aggiornamenti sulle nostre novità.
Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.

Altri contributi

banner cacuccied
banner giappichelli
banner
banner
banner

L'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è iscritta al Registro degli Operatori della Comunicazione a far data dal 09.10.2013 con n. 23897.
Codice ISSN 2039-8298 (Online). La Rivista dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è inoltre registrata presso il Tribunale di Roma - n.339 del 05.08.2010.
Rivista trimestrale inclusa nella classe A delle Riviste scientifiche dell'Area 12 - Scienze giuridiche
Direttore Responsabile della Rivista AIC: Prof. Gaetano Silvestri
Direttori della Rivista AIC: Prof. Felice Giuffrè - Prof.ssa Elisabetta Lamarque - Prof. Alberto Lucarelli - Prof. Giovanni Tarli Barbieri


ilmiositojoomla.it