rivista AIC pittogrammarivista AIC logo

LA CORTE DI CASSAZIONE IGNORA LA STORIA, DISAPPLICA LA LEGGE E QUALIFICA LA RAI "ENTE PUBBLICO"

Visualizza articolo

1. L’ordinanza della Corte di cassazione, sezioni unite civili, n. 27092 del 2009 ha già costituito l’oggetto di approfonditi contributi critici a proposito dei problemi che essa suscita a proposito della responsabilità amministrativa e contabile degli amministratori e dei dipendenti della RAI nonché della cumulabilità dell’ordinaria azione civilistica di responsabilità degli amministratori con l’azione di responsabilità amministrativa davanti al giudice contabile. Su questi problemi non intendo tornare. Mi limiterò invece ad affrontare due aspetti della decisione non meno importanti e più propriamente costituzionalistici:

1) la implicita disapplicazione posta in essere dalla S.C. – non è rilevante se consapevole o meno – dell’art. 49 comma 2 d.lgs. 31 luglio 2005, n. 177 (Testo unico della radiotelevisione), secondo il quale «Per quanto non sia diversamente previsto dal presente testo unico, la RAI-Radiotelevisione Italiana S.p.A. è assoggettata alla disciplina generale delle società per azioni, anche per quanto concerne l’organizzazione e l’amministrazione»;

2) la qualificazione, da parte della S.C., come «indici di pubblicità» della RAI di quelle stesse caratteristiche che, nelle intenzioni delle forze politiche e del legislatore del 1975, erano da considerarsi «essenziali» per il corretto funzionamento di quella società per azioni a cui sarebbe stata affidata la gestione del servizio pubblico radiotelevisivo: la RAI-Radiotelevizione italiana s.p.a.


.Materiali:

  1. Corte di Cassazione - Ordinanza n° 27092 del 2009
NUMERO E ARGOMENTI:  

Cerca nel sito

I siti AIC

Ultimo fascicolo

Rivista AIC Fascicolo 04 2018

Newsletter della Rivista AIC

Per ricevere periodicamente aggiornamenti sulle nostre novità.
Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.

Altri contributi

banner cacuccied
banner giappichelli
banner
banner
banner

L'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è iscritta al Registro degli Operatori della Comunicazione a far data dal 09.10.2013 con n. 23897.
Codice ISSN 2039-8298 (Online). La Rivista dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è inoltre registrata presso il Tribunale di Roma - n.339 del 05.08.2010.
Rivista trimestrale inclusa nella classe A delle Riviste scientifiche dell'Area 12 - Scienze giuridiche
Direttore Responsabile della Rivista AIC: Prof. Gaetano Silvestri
Direttori della Rivista AIC: Prof. Felice Giuffrè - Prof.ssa Elisabetta Lamarque - Prof. Alberto Lucarelli - Prof. Giovanni Tarli Barbieri


ilmiositojoomla.it