rivista AIC pittogrammarivista AIC logo

Il regime giuridico dell’ergastolo ostativo alla luce del dialogo tra la Corte costituzionale e la Corte europea dei diritti dell’uomo. Problematiche e prospettive

Visualizza

 

L’articolo intende approfondire il tema dell’ergastolo ostativo nell’ordinamento italiano, a seguito di due importanti pronunce giurisprudenziali che si sono susseguite nel giro di pochi mesi nel 2019 e che hanno dato vita a un vero e proprio dialogo tra le Corti: la sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo sul c.d. caso Viola e la successiva sentenza della Corte costituzionale (n. 253/2019). L’obiettivo è quello di ricostruire nel dettaglio lo stato dell’arte dell’istituto e di provare a tratteggiare i possibili scenari futuri, tanto giurisprudenziali quanto legislativi, inerenti al regime giuridico dell’ergastolo ostativo.

 

 

Following two important judgments issued in 2019 by the European Court of Human Rights on the so-called “Viola case” and by the Italian Constitutional Court (No. 253/2019), this paper aims at deepening the issue of life imprisonment in the Italian legal system. The objective of this analysis is to reconstruct in detail the state of the art of this legal institute and to outline possible future scenarios, both jurisprudential and legislative, inherent to the life imprisonment.

 

NUMERO E ARGOMENTI:  
banner giappichelli
banner
banner
banner
banner

L'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è iscritta al Registro degli Operatori della Comunicazione a far data dal 09.10.2013 con n. 23897.
Codice ISSN 2039-8298 (Online). La Rivista dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è inoltre registrata presso il Tribunale di Roma - n.339 del 05.08.2010.
Rivista trimestrale inclusa nella classe A delle Riviste scientifiche dell'Area 12 - Scienze giuridiche
Direttore Responsabile della Rivista AIC: Prof. Sandro Staiano
Direttori della Rivista AIC: Elisabetta Catelani - Claudio Panzera - Fabrizio Politi - Antonella Sciortino


ilmiositojoomla.it