rivista AIC pittogrammarivista AIC logo

CRONACA DI GIURISPRUDENZA SULLA RISARCIBILITÀ DELL’INTERESSE COSTITUZIONALE LESO

Visualizza

Il presente contributo propone una sintetica indagine sugli interessi costituzionali ai quali la giurisprudenza, costituzionale, comune e di legittimità, ha ad oggi attribuito il carattere della risarcibilità. Si ritiene, difatti, che una simile indagine possa sollecitare una riflessione circa la effettiva portata e la diretta applicabilità delle norme costituzionali attributive di diritti, dal momento che la risarcibilità della lesione di un interesse costituisce la tutela minima apprestata dall’ordinamento giuridico.
La giurisprudenza costituzionale – già a partire dalle sentenze nn. 247 del 1974 e 88 del 1979 – ha riconosciuto in un primo tempo la diretta applicabilità all’art. 32 Cost., considerandolo attributivo di un vero e proprio diritto soggettivo, che si risolve nella “pretesa che i terzi non possono pregiudicarlo, anche a prescindere da qualsiasi intermediazione legislativa o amministrativa” (P. Caretti, I diritti fondamentali. Libertà e diritti sociali, Torino 2005, 426).
Stante la diretta applicabilità dell’art. 32 Cost., la Corte costituzionale ha quindi avuto modo di collegare al diritto alla salute una serie di diritti soggettivi perfetti, azionabili immediatamente innanzi all’autorità giudiziaria. Da qui la creazione della categoria del danno biologico, distinta dal danno morale, consistente nella “lesione dell’integrità psico-fisica” dell’individuo. Si tratta di una figura di danno che ha peraltro trovato espresso riconoscimento normativo negli artt. 138 e 139 del decreto legislativo n. 209 del 2005 (c.d. Codice della assicurazioni), in cui è definito come “lesione temporanea o permanente all’integrità psicofisica della persona suscettibile di accertamento medico-legale che esplica una incidenza negativa sulle attività quotidiane e sugli aspetti dinamico-relazionali della vita del danneggiato, indipendenti da eventuali ripercussioni sulla sua capacità di reddito”.
 

NUMERO E ARGOMENTI:  

Cerca nel sito

I siti AIC

Ultimo fascicolo

Rivista AIC Fascicolo 04 2018

Newsletter della Rivista AIC

Per ricevere periodicamente aggiornamenti sulle nostre novità.
Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.
banner cacuccied
banner giappichelli
banner
banner
banner

L'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è iscritta al Registro degli Operatori della Comunicazione a far data dal 09.10.2013 con n. 23897.
Codice ISSN 2039-8298 (Online). La Rivista dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è inoltre registrata presso il Tribunale di Roma - n.339 del 05.08.2010.
Rivista trimestrale inclusa nella classe A delle Riviste scientifiche dell'Area 12 - Scienze giuridiche
Direttore Responsabile della Rivista AIC: Prof. Gaetano Silvestri
Direttori della Rivista AIC: Prof. Felice Giuffrè - Prof.ssa Elisabetta Lamarque - Prof. Alberto Lucarelli - Prof. Giovanni Tarli Barbieri


ilmiositojoomla.it