rivista AIC pittogrammarivista AIC logo

I DIVERSI TIPI DI RESPONSABILITÀ DEL CAPO DELLO STATO NELL'ATTUALE FORMA DI GOVERNO ITALIANA

Visualizza

Indice-sommario. INTRODUZIONE 1. Responsabilità e, quindi, potere o… potere e, quindi, responsabilità?.- 2. Il nesso stretto fra la natura giuridica dell’organo, le sue funzioni e le responsabilità a lui imputabili.- Parte I. IL QUADRO TEORICO-FORMALE DELLE RESPONSABILITÀ DEL CAPO DELLO STATO NELL’ORDINAMENTO ITALIANO. 3. La responsabilità extrafunzionale. – 4. La responsabilità funzionale. Le due tesi opposte scartate: a) sempre responsabile penalmente ex art. 90 Cost.; b) sempre irresponsabile salvo i casi dell’art. 90 Cost…- 5. (segue): I tre tipi di responsabilità invece configurabili: a) politico-costituzionale diffusa; b) giuridico-costituzionale; c) giuridico-penale costituzionale.- Parte II. LE RESPONSABILITÀ CONCRETE-MATERIALI DEL CAPO DELLO STATO NELL’ATTUALE FORMA DI GOVERNO. Sez. I. Su alcuni nuovi poteri (e nuove responsabilità) del Presidente della Repubblica - 6. La necessità di un uso accorto del potere di grazia come potere “presidenziale”.- 7. La crescente rilevanza dei poteri di esternazione e di veto (mancata autorizzazione alla presentazione dei disegni di legge, rinvio delle leggi e rifiuto di emanare decreti-legge).- 8. La discutibile, e sotterranea, prassi della “contrattazione” col Governo.- Sez. II. I nuovi vincoli (e le nuove responsabilità) del Presidente della Repubblica durante le crisi di governo - 9. Forma di governo e sistema elettorale: un nesso stretto, antico e inscindibile.- 10. Forma di governo e sistema proporzionale (1948-1993): il dovere del Capo dello Stato di garantire la “governabilità” ed evitare, per quanto possibile, gli scioglimenti anticipati.- 11. Forma di governo e sistema maggioritario (1994-2005): il Capo dello Stato deve tener conto del fatto che coalizione e governo sono sostanzialmente decisi dal corpo elettorale (i cambiamenti parlamentari delle maggioranze elettorali diventano, ora, forme di “trasformismo politico”).- 12. Forma di governo e attuale legge elettorale (n. 270 del 2005): un quadro ancor più incerto e fosco per il Capo dello Stato.- 13. La possibilità di due diverse letture dei poteri del Capo dello Stato nel caso di crisi di governo.- 14. Esistono (o possono esistere) governi veramente “tecnici” o “del Presidente”?....- 15. (segue): L’unico governo tecnico possibile come governo politicamente bipartisan.- 16. L’attuale “stallo” del Capo dello Stato: necessità urgente di riformare l’irragionevole legge elettorale vigente. CONCLUSIONI. 17. La nuova “posizione”, e le nuove responsabilità, del Capo dello Stato nel sistema costituzionale italiano, fra opposte tendenze di self-restraint e supplenza sussidiaria. Necessità di una lettura organica e integrata di tutti i tipi di responsabilità presidenziali, al fine di ridurre i margini dell’“irresponsabilità”. Particolare rilevanza della responsabilità giuridica derivante dal conflitto fra poteri.

NUMERO E ARGOMENTI:  

Cerca nel sito

I siti AIC

Ultimo fascicolo

Rivista AIC Fascicolo 03 2022

Newsletter della Rivista AIC

Per ricevere periodicamente aggiornamenti sulle nostre novità.
Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.
banner giappichelli
banner
banner
banner
banner

L'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è iscritta al Registro degli Operatori della Comunicazione a far data dal 09.10.2013 con n. 23897.
Codice ISSN 2039-8298 (Online). La Rivista dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è inoltre registrata presso il Tribunale di Roma - n.339 del 05.08.2010.
Rivista trimestrale inclusa nella classe A delle Riviste scientifiche dell'Area 12 - Scienze giuridiche
Direttore Responsabile della Rivista AIC: Prof. Sandro Staiano
Direttori della Rivista AIC: Elisabetta Catelani - Claudio Panzera - Fabrizio Politi - Antonella Sciortino


ilmiositojoomla.it