rivista AIC pittogrammarivista AIC logo

Valori dello Stato "laico" (...o costituzionale?)

Visualizza

I VALORI DELLO STATO “LAICO” (…O “COSTITUZIONALE”?) (?)

 

Indice-sommario: 1. Premessa: i due rischi che si corrono parlando genericamente di “valori dello Stato laico”.- 2. Primo rischio: immaginare che lo Stato laico, per ciò stesso, abbia valori suoi proprî...- 3. (segue):… Secondo rischio: escludere che lo Stato laico, per ciò stesso, abbia valori fondanti suoi proprî.- 4. Insufficienza della nozione tradizionale di laicità, quale mera separazione della sfera del sacro da quella del profano.- 5. Necessità di declinare il concetto di laicità secondo la sensibilità contemporanea, quale garanzia della “libertà di coscienza” di ogni cittadino. 6. I valori fondamentali universali dello Stato costituzionale. Concezione stellare della Costituzione e principio personalistico.- 7. Laicità, laicismo, confessionismo: la libertà di coscienza quale crinale ultimo di distinzione.- 8. Conclusioni: i valori dello Stato laico come valori costituzionali.

 

1. Premessa: i due rischi che si corrono parlando genericamente di “valori dello Stato laico”
La traccia che mi è stata assegnata è, testualmente, questa: “I valori dello Stato laico”. Mi atterrò strettamente al tema, come richiesto, ma ho il dovere di mettere in guardia da due rischi che si corrono seguendo la traccia. Ritenere che a) per davvero, esistano valori proprî di uno Stato laico e, esattamente, in modo speculare, pensare che b) proprio perché laico, un Stato non dovrebbe avere valori fondanti.
Entrambe queste posizioni sono superficiali e clamorosamente errate, come subito si cercherà di spiegare, perché entrambe partono da pericolose pregiudiziali ideologiche, più che scientifiche.

2. Primo rischio: immaginare che lo Stato laico, per ciò stesso, abbia valori suoi proprî…
Vengo al primo rischio. È abbastanza facile smontare la presunzione che in qualche modo il titolo forse sottintende – che lo Stato laico, per ciò stesso, avrebbe suoi proprî valori – ricorrendo a due precisazioni necessarie, volte a confermarci che, in realtà, ci sono troppi tipi di Stati laici e troppi tipi di laicità, per immaginare che esistano valori specifici di uno Stato laico. Infatti:
Prima precisazione
Ci sono molti tipi di Stati laici, sicché a seconda del “tipo di Stato” diversi saranno i valori protetti. Per esempio, l’Albania sotto il regime comunista era uno Stato laico, ma anche la Francia attuale (V Repubblica) è uno Stato laico, senza che però ci sia alcuna coincidenza – anzi pur essendovi una radicale divergenza – fra i valori di fondo che ispirano i due tipi di Stato. Insomma, per attenermi alle classificazioni tradizionali delle forme di Stato fra i costituzionalisti, è laico sia lo Stato democratico, sia quello non democratico (che, a sua volta, può essere autoritario o totalitario). In astratto, quindi, la laicità può accomunare entrambi.
 

NUMERO E ARGOMENTI:  
banner cacuccied
banner giappichelli
banner
banner
banner

L'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è iscritta al Registro degli Operatori della Comunicazione a far data dal 09.10.2013 con n. 23897.
Codice ISSN 2039-8298 (Online). La Rivista dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è inoltre registrata presso il Tribunale di Roma - n.339 del 05.08.2010.
Rivista trimestrale inclusa nella classe A delle Riviste scientifiche dell'Area 12 - Scienze giuridiche
Direttore Responsabile della Rivista AIC: Prof. Gaetano Silvestri
Direttori della Rivista AIC: Prof. Felice Giuffrè - Prof.ssa Elisabetta Lamarque - Prof. Alberto Lucarelli - Prof. Giovanni Tarli Barbieri


ilmiositojoomla.it