rivista AIC pittogrammarivista AIC logo

IL GIUDICE E LA LEGGE

Visualizza

Il saggio mira a dimostrare che la corrente contrapposizione teorica fra ‘neocostituzionalisti’ e positivisti lascia in ombra le maggiori questioni costituzionali del nostro tempo, e in particolare quelle poste dalle accresciute tensioni fra giudici e legislatori. In proposito l’A. mette in rilievo come l’espansione della creatività giudiziale non dovrebbe essere valutata soltanto in termini sostanziali, ma soprattutto sul piano del rispetto dei tradizionali vincoli procedurali posti in capo all’attività giudiziale. 

 

The essay seeks to demonstrate that the current theoretical divide between ‘neo-constitutionalists’ and ‘positivists’ leaves open the question of how to deal with the main constitutional issues of our age, with particular respect to those arising from the increasing tensions between courts and legislators. At this regard, the author points out that the exertion of discretionary powers from judges should not be evaluated  just on substantial grounds, but, first and foremost, from the perspective of whether traditional procedural restraints on the judicial activity  have been respected. 

 

NUMERO E ARGOMENTI:  
banner cacuccied
banner giappichelli
banner
banner
banner

L'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è iscritta al Registro degli Operatori della Comunicazione a far data dal 09.10.2013 con n. 23897.
Codice ISSN 2039-8298 (Online). La Rivista dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è inoltre registrata presso il Tribunale di Roma - n.339 del 05.08.2010.
Rivista trimestrale inclusa nella classe A delle Riviste scientifiche dell'Area 12 - Scienze giuridiche
Direttore Responsabile della Rivista AIC: Prof. Gaetano Silvestri
Direttori della Rivista AIC: Prof. Felice Giuffrè - Prof.ssa Elisabetta Lamarque - Prof. Alberto Lucarelli - Prof. Giovanni Tarli Barbieri


ilmiositojoomla.it