rivista AIC pittogrammarivista AIC logo

IL CONSIGLIO DELLE AUTONOMIE LOCALI NELLA PIU’ RECENTE NORMATIVA REGIONALE

Visualizza

1. Premessa
Nel 2011 si sono avuti numerosi interventi normativi regionali volti a concretizzare quanto disposto dall’art. 123, co. 4, Cost. in merito al Consiglio delle autonomie locali (d’ora in avanti, Cal) nelle Regioni ordinarie, nonché a disciplinare l’organo in Trentino-Alto Adige . In particolare, considerando le leggi regionali di attuazione dei Cal, sono state approvate leggi significativamente differenti: la Campania, infatti, ha approvato per la prima volta la l. reg. di attuazione del Cal; la Liguria ha approvato una legge che ha completamente sostituito la normativa precedente, approvata nel 2006 e già modificata nel 2010; il Piemonte ha approvato nel 2011 ben due leggi regionali, che hanno modificato la l. reg. istitutiva dell’organo che risaliva al 2006. In Trentino-Alto Adige, invece, mentre la Regione ha approvato la l. reg. 1/2011, relativa al funzionamento congiunto dei Cal delle due Province autonome, la Provincia di Bolzano ha approvato due leggi che hanno modificato la disciplina del Consiglio dei Comuni. Deve segnalarsi, infine, l’approvazione in seconda deliberazione del nuovo st. Molise, il quale, però, è stato impugnato dal Governo.
Di ognuno di tali testi normativi si porranno in evidenza le disposizioni maggiormente significative nelle pagine che seguono.


2. Le leggi reg. Piemonte 8 e 14/2011
Considerando dapprima le due leggi piemontesi, si può osservare che esse sono servite essenzialmente a modificare le modalità di elezione e composizione dei membri del Cal, come disciplinate dalla precedente l. reg. 30/2006. L’unico articolo della l. reg. 14/2011, infatti, si limita a prevedere che, qualora i Presidenti delle Province o i Sindaci dei Comuni capoluogo di Provincia – che sono membri di diritto del Cal – siano anche presidenti regionali delle associazioni delle autonomie locali, essi siano sostituiti come membri di diritto in rappresentanza dei rispettivi enti dal vicepresidente o dal vicesindaco.
L’art. 1, l. reg. 8/2011, invece, modifica essenzialmente la disciplina transitoria dettata dall’art. 18, l. reg. 30/2006, disponendo che, in sede di prima costituzione del Cal, anziché utilizzare i meccanismi elettorali previsti dall’art. 2, l. reg. 30/2006, i membri rappresentativi delle comunità montane, delle comunità collinari e delle associazioni rappresentative degli enti locali siano eletti attraverso assemblee rappresentative di tali enti o associazioni, costituite appositamente, presiedute dal Presidente del Consiglio regionale e le cui modalità di costituzione e funzionamento sono stabilite con deliberazione dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale; la l. reg. disciplina altresì le modalità di surroga dei membri eventualmente decaduti.
 

NUMERO E ARGOMENTI:  
banner cacuccied
banner giappichelli
banner
banner
banner

L'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è iscritta al Registro degli Operatori della Comunicazione a far data dal 09.10.2013 con n. 23897.
Codice ISSN 2039-8298 (Online). La Rivista dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è inoltre registrata presso il Tribunale di Roma - n.339 del 05.08.2010.
Rivista trimestrale inclusa nella classe A delle Riviste scientifiche dell'Area 12 - Scienze giuridiche
Direttore Responsabile della Rivista AIC: Prof. Gaetano Silvestri
Direttori della Rivista AIC: Prof. Felice Giuffrè - Prof.ssa Elisabetta Lamarque - Prof. Alberto Lucarelli - Prof. Giovanni Tarli Barbieri


ilmiositojoomla.it