rivista AIC pittogrammarivista AIC logo

RAGIONEVOLEZZA DELL’IMPOSTA SULLE SIGARETTE ELETTRONICHE, PRINCIPIO DI PRECAUZIONE E SCIENZA PRIVATA DEL GIUDICE COSTITUZIONALE. NOTA ALLA SENTENZA DELLA CORTE N. 83 DEL 2015

Visualizza

La nota ha ad oggetto la sentenza della Corte costituzionale n. 83 del 2015, la quale ha dichiarato illegittima la norma che aveva parificato la tassazione delle sigarette elettroniche a quella delle sigarette tradizionali di cui all’art. 62-quater, d.lgs. 504/1995 (nel testo introdotto dal d.l. 76/2013). La decisione rileva il contrasto della disciplina censurata con l’art. 3 Cost., per l’irragionevolezza della predetta equiparazione, e con l’art. 23 Cost., per l’eccessiva indeterminatezza della categoria di prodotti soggetti a prelievo fiscale. L’Autore si concentra sul primo dei due profili, formulando alcuni rilievi critici che muovono dalla natura sommaria della motivazione fornita dalla Corte a sostegno di questa parte della decisione. Il giudice costituzionale, sebbene sia stato posto dagli atti introduttivi e dagli argomenti di parte nelle condizioni di farlo, non ha adeguatamente ricostruito la questione scientificamente controversa alla base dell’intervento legislativo e ha impostato il sindacato di ragionevolezza in modo contestabile, venendo meno ai criteri di giudizio riscontrabili nella sua giurisprudenza inerente alla valutazione dei presupposti sanitari e scientifici della legge e non considerando l’eventuale operatività del principio di precauzione nel contesto di azione del legislatore.

 

The article comments the decision of the Italian constitutional Court no. 83/2015, which repealed the tax on electronic-cigarettes in the version introduced by the decreto-legge no. 76/2013. The law, according to the Court, has violated art. 3 of Constitution because it has created an unreasonable levelling between the e-cig’s taxation and the conventional cigarettes’ one. In the opinion of the Author, this conclusion is not adequately justified by the Court and the decision’s motivation on this point is weak because: it did not recognize the complexity of the scientific question behind the legislative intervention; it did not respect the judgment standards which the same Court has defined for the evaluation of a healthy-aims “evidence-based” law; it did not consider the possible relevance of precautionary principle at the base of legislative choice.

NUMERO E ARGOMENTI:  
banner cacuccied
banner giappichelli
banner
banner
banner

L'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è iscritta al Registro degli Operatori della Comunicazione a far data dal 09.10.2013 con n. 23897.
Codice ISSN 2039-8298 (Online). La Rivista dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è inoltre registrata presso il Tribunale di Roma - n.339 del 05.08.2010.
Rivista trimestrale inclusa nella classe A delle Riviste scientifiche dell'Area 12 - Scienze giuridiche
Direttore Responsabile della Rivista AIC: Prof. Sandro Staiano
Direttori della Rivista AIC: Elisabetta Catelani - Claudio Panzera - Fabrizio Politi - Antonella Sciortino


ilmiositojoomla.it