rivista AIC pittogrammarivista AIC logo

RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO E “LIVELLI ESSENZIALI DELLE PRESTAZIONI” IN MATERIA DI POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO E SERVIZI PER L'IMPIEGO

Visualizza

Sommario: 1. Premessa. 2. Il decreto legislativo 23 dicembre 1997, n. 469: decentramento e privatizzazione dei servizi per l’impiego. - 3. Gli esiti della riforma del 1997. – 4. La riforma Fornero-Monti. - 5. Brevi considerazioni sulla riforma in itinere.


1. Premessa
Un ambito nel quale il disegno di legge del governo sulla riforma del mercato del lavoro interviene – con implicazioni naturalmente ancora da verificare sul piano delle competenze delle regioni e degli enti locali – è quello delle politiche attive per il lavoro e dei servizi per l’impiego, per i quali il Ministro Fornero ha indicato la necessità di “definire una governance (…) attraverso, in primis, standard nazionali di riferimento”
E’ generalmente condiviso che il decentramento in questo settore abbia giocato un ruolo non irrilevante nel complesso del processo di conferimento delle funzioni statali agli enti territoriali intrapreso durante la XIII legislatura con la legge delega n. 59/1997 alla quale, nella materia specifica delle politiche attive e dei servizi per l’occupazione, è stato dato seguito con numerosi provvedimenti a partire dal d.lgs. n. 469/1997 . Tali norme hanno ricondotto alle regioni funzioni relative alla programmazione della formazione professionale e agli interventi di politica attiva per il reinserimento al lavoro, e alle province compiti di erogazione dei servizi per l’impiego, per l’orientamento e per il collocamento . Contestualmente a tali innovazioni, con il d.lgs. n. 469/1997 è stato anche introdotto un altro importante fattore innovativo, ovvero la rottura del “monolite” del collocamento pubblico mediante la parziale privatizzazione dei servizi per l’impiego .
 

NUMERO E ARGOMENTI:  
banner cacuccied
banner giappichelli
banner
banner
banner

L'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è iscritta al Registro degli Operatori della Comunicazione a far data dal 09.10.2013 con n. 23897.
Codice ISSN 2039-8298 (Online). La Rivista dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è inoltre registrata presso il Tribunale di Roma - n.339 del 05.08.2010.
Rivista trimestrale inclusa nella classe A delle Riviste scientifiche dell'Area 12 - Scienze giuridiche
Direttore Responsabile della Rivista AIC: Prof. Gaetano Silvestri
Direttori della Rivista AIC: Prof. Felice Giuffrè - Prof.ssa Elisabetta Lamarque - Prof. Alberto Lucarelli - Prof. Giovanni Tarli Barbieri


ilmiositojoomla.it