rivista AIC pittogrammarivista AIC logo

Due pesi e due misure. I trattati internazionali sui diritti umani e gli “altri” obblighi internazionali secondo i giudici italiani

Visualizza

 

Lo scritto indaga il trattamento giurisdizionale dei trattati internazionali nell’ordinamento italiano a distanza di 13 anni dalle note “sentenze gemelle”, riscontrando una notevole differenza a seconda della materia oggetto dell’obbligo internazionale. Il trattamento “di alto profilo” delineato dalla Corte costituzionale nel 2007, che riconosce ai trattati l’idoneità di integrare il parametro costituzionale, ha finora riguardato soltanto la Cedu e pochi altri trattati sui diritti umani. I conflitti fra gli “altri” trattati e le norme legislative interne sono invece risolti ancora oggi, nella quasi totalità dei casi, con un trattamento giurisdizionale “di base” che ricorre ai comuni criteri di risoluzione delle antinomie (in particolare al canone della specialità). L’articolo cerca quindi di indicare quali siano le ragioni per cui, a fronte di un inquadramento costituzionale comune, i trattati ricevono un trattamento diversificato a seconda del loro tipo, indicando sia le ragioni di tipo psicologico, sia anche quelle di tipo tecnico-giuridico.

 

 

The paper explores the jurisdictional treatment of international treaties in the Italian legal system: 13 years after the “twin judgments” of the Italian Constitutional Court, there is a significant difference in treatment depending on the subject matter of the international obligation. The “high profile” treatment outlined by the Constitutional Court in 2007 – by which treaties integrate the constitutional parameter – has hitherto concerned the ECHR and few others human rights treaties. On the other hand, conflicts between “other” treaties and internal legislation are still solved – in almost all cases – with a “basic” judicial treatment which relies on the classical criteria for the resolution of antinomies (especially on the criterion of specialty). The essay seeks to identify the reasons why, despite the same constitutional framework, the treatment of international obligations differs depending on their type, stating the reasons of a psychological nature, as well as those of legal kind.

NUMERO E ARGOMENTI:  
banner cacuccied
banner giappichelli
banner
banner
banner

L'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è iscritta al Registro degli Operatori della Comunicazione a far data dal 09.10.2013 con n. 23897.
Codice ISSN 2039-8298 (Online). La Rivista dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è inoltre registrata presso il Tribunale di Roma - n.339 del 05.08.2010.
Rivista trimestrale inclusa nella classe A delle Riviste scientifiche dell'Area 12 - Scienze giuridiche
Direttore Responsabile della Rivista AIC: Prof. Gaetano Silvestri
Direttori della Rivista AIC: Prof. Felice Giuffrè - Prof.ssa Elisabetta Lamarque - Prof. Alberto Lucarelli - Prof. Giovanni Tarli Barbieri


ilmiositojoomla.it