rivista AIC pittogrammarivista AIC logo

NOTE PRELIMINARI IN TEMA DI CONSENSUALITÀ DEL TRIBUTO E RISERVA DELLE PRESTAZIONI IMPOSTE ALLA LEGGE

Visualizza

Il saggio ricostruisce l'origine storica e le funzioni via via assunte dall'autoimposizione, in specie nell'evoluzione dal sistema statutario all'art. 23 della Costituzione e nella interpretazione di questo da parte della giurisprudenza della Corte costituzionale. Le conclusioni intendono suggerire che il principio della autoimposizione nell’attuale realtà storica non corrisponde più ad alcuna delle finalità che tradizionalmente sono state ad esso assegnate. Non alla funzione individuale garantista, che nella giurisprudenza costituzionale come nella comune opinione dottrinale tende sempre più ad essere svalutata, al di là delle affermazioni declamatorie. Non alla funzione politica di controllo dell'esecutivo posto che nel sistema costituzionale attuale anche gli atti del Governo possono dirsi "sensibilizzati" all'esigenza dell'autoimposizione. La regola del "consent" si carica allora di un significato non riconducibile interamente all’istituto della riserva di legge, esprimendo l’esigenza che le decisioni fiscali siano sempre riferibili ad organi politicamente responsabili.

 

The present paper illustrates the origins of the "no taxation without representation" principle, and the purposes that it was meant to serve. The timespan it covers goes from the Albertine Statute to the Article 23 of the Constitution. The article also takes into account the evolution in the interpretation of Article 23 provided by the Italian constitutional court throughout the years. The final aim is that of maintaining that the "no taxation without representation" principle does not serve anymore any of the original purposes. It does not serve the end of the protection of individuals, that has been increasingly devalued as a legitimate aim by both courts and scholars. It does not serve the political end of checking on the Executive branch. The reason why is that, within the present constitutional order, also the acts of the Government seems to be sensitive to the need for "no taxation without representation". The consent rule, thus, assumes a specific meaning, not entirely related to the rule of law ("riserva di legge"). Such rule rather seems to convey that fiscal decisions are always to be attributable to politically responsible authorities. 

NUMERO E ARGOMENTI:  

Cerca nel sito

I siti AIC

Ultimo fascicolo

Rivista AIC Fascicolo 03 2018

Newsletter della Rivista AIC

Per ricevere periodicamente aggiornamenti sulle nostre novità.
Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.
banner cacuccied
banner giappichelli
banner
banner
banner

L'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è iscritta al Registro degli Operatori della Comunicazione a far data dal 09.10.2013 con n. 23897.
Codice ISSN 2039-8298 (Online). La Rivista dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è inoltre registrata presso il Tribunale di Roma - n.339 del 05.08.2010.
Rivista trimestrale inclusa nella classe A delle Riviste scientifiche dell'Area 12 - Scienze giuridiche
Direttore Responsabile della Rivista AIC: Prof. Massimo Luciani - Direttori della Rivista AIC: Prof. Ginevra Cerina Ferroni - Prof. Emanuele Rossi


ilmiositojoomla.it