rivista AIC pittogrammarivista AIC logo

LA NUOVA DIMENSIONE DELL’INCANDIDABILITÀ ESTESA ALLA TOTALITÀ DELLE CARICHE ELETTIVE E DI GOVERNO

Visualizza

 

Il contributo analizza la nuova disciplina dell’incandidabilità introdotta dal d.lgs. n. 235 del 2012 (T.U. sull’incandidabilità) sulla base della delega contenuta nella l. n. 190 del 2012, la cui principale innovazione consiste nell’estensione dell’istituto alla carica di parlamentare ed agli incarichi di governo.
Partendo da una premessa sulle origini dell’incandidabilità nell’ordinamento italiano e sulla natura giuridica dell’istituto, si procede all’analisi delle nuove disposizioni introdotte dal legislatore nel 2012. Vengono esaminati i profili della nuova incandidabilità alla carica parlamentare e le relative questioni applicative soffermandosi, in particolare, sul recente “caso Berlusconi” e sulle criticità sollevate in ordine alla prima applicazione al parlamentare delle disposizioni contenute nel T.U. Alla luce della normativa relativa all’incandidabilità alle cariche regionali e locali, il lavoro mette in evidenza alcune disparità esistenti tra la disciplina dell’incandidabilità alle cariche regionali e locali e la disciplina dell’incandidabilità alla carica di parlamentare. Ci si sofferma, poi, su un’altra tipologia di incandidabilità prevista dal legislatore nel processo di attuazione del c.d. federalismo fiscale.
Da ultimo, vengono svolte alcune considerazioni sull’impatto del rinnovato istituto sul sistema delle ineleggibilità, anche alla luce del processo di riforme costituzionali in corso.


The essay analyzes the new cause of ineligibility (“incandidabilità”) provided by Legislative Decree n. 235 of 2012 with particular regard to the Members of the Parliament and the Government.
The article starts from a description of the origins of this type of ineligibility in the Italian legal order and its legal framework. It focuses on the rules of the parliamentary ineligibility considering their first implementation also in the light of the “Berlusconi case”. The work analyzes the rules on Regional and local ineligibility provided by the Legislative Decree and makes a comparison with the rules on parliamentary ineligibility which shows some critical differences between the two systems. It is also treated another type of ineligibility introduced within the so called Italian “fiscal federalism” process.
Coming to the end,  some considerations are made about this new Legislative Decree and its effects on the general legal panorama of ineligibility, also in the light of the process of Constitutional Reform.
 

NUMERO E ARGOMENTI:  
banner cacuccied
banner giappichelli
banner
banner
banner

L'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è iscritta al Registro degli Operatori della Comunicazione a far data dal 09.10.2013 con n. 23897.
Codice ISSN 2039-8298 (Online). La Rivista dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è inoltre registrata presso il Tribunale di Roma - n.339 del 05.08.2010.
Rivista trimestrale inclusa nella classe A delle Riviste scientifiche dell'Area 12 - Scienze giuridiche
Direttore Responsabile della Rivista AIC: Prof. Gaetano Silvestri
Direttori della Rivista AIC: Prof. Felice Giuffrè - Prof.ssa Elisabetta Lamarque - Prof. Alberto Lucarelli - Prof. Giovanni Tarli Barbieri


ilmiositojoomla.it