rivista AIC pittogrammarivista AIC logo

In margine ad un frammento di storia e teoria delle fonti: le norme sulle norme in tema di interpretazione

Visualizza

 

Il saggio intende offrire, in primo luogo, una storia dei percorsi formativi delle regole in materia di interpretazione, risalendo prima ai loro precedenti storici, nel contesto ancora dominato dal diritto comune; poi, alla loro formulazione nei codici dell’ottocento, ovvero alla decisione di non includerle nella legislazione codicistica. Le norme sulle norme in tema di interpretazione sono state successivamente, già nell’ottocento e poi nel secolo successivo e fino ai nostri giorni, oggetto di valutazioni contrastanti e la loro rilevanza, ai fini delle attività interpretative che caratterizzano l’esperienza giuridica, è stata contestata ma anche difesa. Il saggio si propone pertanto, ed in secondo luogo, di problematizzare questi sviluppi, seguendone lo svolgimento, per chiedersi se sia ancora necessaria ed altresì sufficiente una dotazione di norme sulle norme per rispondere agli interrogativi che l’interprete deve fronteggiare oggi, in uno scenario complesso fatto di princìpi costituzionali, integrazione sovranazionale, evoluzione dell’interpretazione adeguatrice. Da ultimo, e con particolare riferimento al contesto istituzionale, sociale e culturale italiano, inteso nella dinamica delle sue trasformazioni storiche, il saggio intende offrire una riflessione sull’attivismo giudiziale in ambito interpretativo, in particolare sulla c.d. competenza giudiziaria a creare diritto. L’angolo visuale di tale riflessione sarà ancora quello offerto dalle norme sulle norme, però nel loro rapporto con le norme di riconoscimento del diritto, intese come criteri di orientamento necessari per indirizzare gli apprezzamenti che connotano l’esperienza giuridica

 

 

About a fragment of history and theory of the sources of law: the rules on interpretation The essay starts by offering a history of the formative paths of the rules on interpretation, from their historical precedents, in the context still dominated by the 'ius commune' to the codes or the nineteenth century. Here, rules on interpretation were in some cases formulated, in others excluded. Subsequently, already in the nineteenth century and then in the following century and up to our days, the rules on interpretation have been subject to conflicting assessments. Their relevance, for the purposes of the interpretative activities that characterize the juridical experience, has been disputed, denied by some as well as advocated by others. The essay therefore propose to problematize these developments, in order to question whether a set of rules on interpretation is still necessary (and sufficient) to answer the questions that the interpreter has to face today, in a complex scenario made up of constitutional principles, supranational integration, evolution of the adaptive interpretation. Finally, and with particular reference to the Italian institutional, social and cultural context, understood in the dynamics of its historical transformations, the essay reflects on judicial activism in the field of interpretation, in particular on the c.d. judicial competence to create law. The prospective of this reflection is still be that offered by the rules on interpretation, but in their relationship with the rules of recognition of the law, which, the essay argues, should be understood as criteria of orientation necessary to steer the evaluations that characterize the juridical experience

 

NUMERO E ARGOMENTI:  
banner cacuccied
banner giappichelli
banner
banner
banner

L'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è iscritta al Registro degli Operatori della Comunicazione a far data dal 09.10.2013 con n. 23897.
Codice ISSN 2039-8298 (Online). La Rivista dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è inoltre registrata presso il Tribunale di Roma - n.339 del 05.08.2010.
Rivista trimestrale inclusa nella classe A delle Riviste scientifiche dell'Area 12 - Scienze giuridiche
Direttore Responsabile della Rivista AIC: Prof. Gaetano Silvestri
Direttori della Rivista AIC: Prof. Felice Giuffrè - Prof.ssa Elisabetta Lamarque - Prof. Alberto Lucarelli - Prof. Giovanni Tarli Barbieri


ilmiositojoomla.it