rivista AIC pittogrammarivista AIC logo

IL PAREGGIO DEL BILANCIO NELLA CARTA COSTITUZIONALE

Visualizza

Offro alcune note critiche a commento delle proposte di riforma dell’art. 81 Cost., presentate fino alla data del 1° Ottobre 2011 alla Camera dei Deputati, partendo da una rapida analisi delle ragioni che possono aver indotto la nostra classe politica ad assumere l’iniziativa della revisione formale della Costituzione. Prima desidero però segnalare che, in ordine alla riforma che oggi si ritiene indilazionabile, e per la quale premono le Autorità europee, il progetto di revisione che delineai nei suoi principi nel mio libro Costituzione economica e Corte costituzionale (Milano, Giuffrè,1983) e poi specificai in un rigoroso, preciso articolato nel libro La Costituzione economica italiana (Milano, Giuffrè,1995), conserva, in tutte le sue parti, attualità. Ciò è dimostrato, tra l’altro, dal fatto che la proposta di legge costituzionale n.4526 (Beltrandi e altri, con amplissima relazione introduttiva) contiene normative in larga parte corrispondenti, punto per punto, a quelle da me suggerite nel 1995. Inoltre, alcune altre proposte (quella del Governo n.4620; quella n.4596 – Lanzillotta e altri -; quella n. 4607 – Martino e altri --; quella n. 4646 – Bersani e altri ) accolgono istituti, relativi alle deroghe al pareggio in situazioni di necessità, al tetto massimo da imporre alle spese pubbliche rispetto al PIL, ai sistemi di controllo ( coinvolgenti Corte dei Conti e Corte costituzionale), che hanno un diretto, esatto precedente negli istituti da me allora suggeriti. Fossi un parlamentare, non esiterei a proporre per la discussione le normative da me formulate nel 1995. Esse abbisognerebbero di un aggiornamento in rapporto alla particolare situazione in cui si trova attualmente l’Italia ( di ciò, fra breve). Ma per il resto, integrate e corrette in alcuni punti, sarebbero a mio avviso adeguate a far fronte alle esigenze impellenti di un raddrizzamento troppo a lungo e colpevolmente ritardato dei nostri conti pubblici.
Comunque sia, passo allo svolgimento della analisi predetta e delle note critiche.
 

NUMERO E ARGOMENTI:  
banner cacuccied
banner giappichelli
banner
banner
banner

L'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è iscritta al Registro degli Operatori della Comunicazione a far data dal 09.10.2013 con n. 23897.
Codice ISSN 2039-8298 (Online). La Rivista dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è inoltre registrata presso il Tribunale di Roma - n.339 del 05.08.2010.
Rivista trimestrale inclusa nella classe A delle Riviste scientifiche dell'Area 12 - Scienze giuridiche
Direttore Responsabile della Rivista AIC: Prof. Gaetano Silvestri
Direttori della Rivista AIC: Prof. Felice Giuffrè - Prof.ssa Elisabetta Lamarque - Prof. Alberto Lucarelli - Prof. Giovanni Tarli Barbieri


ilmiositojoomla.it