rivista AIC pittogrammarivista AIC logo

Lingua e Costituzione: l’irrompere dei linguaggi algoritmici

Visualizza

L’articolo si propone di indagare le possibili implicazioni dell’ascesa del linguaggio algoritmico per il costituzionalismo. Dopo avere ricostruito le fasi salienti dell’evoluzione della posizione della lingua negli ordinamenti costituzionali sia in una prospettiva europea, che con specifico riferimento all’ordinamento italiano, si evidenziano le ragioni della rinnovata rilevanza della “questione della lingua” nello stato dell’arte del costituzionalismo contemporaneo. Tracciato questo perimetro di riferimento, il lavoro si interroga in merito alla possibilità di qualificare il linguaggio algoritmico (e, più in generale, il linguaggio matematico) come “lingua”, e finanche come “lingua universale” e sulle conseguenze, potenzialmente dirompenti, di una qualificazione siffatta per il costituzionalismo attuale e futuro.

Parole chiave: lingua; costituzione; integrazione; linguaggio algoritmico; linguaggio matematico; società digitale

 

Language and Constitution: the rise of algorithmic languages

The article’s aim is to study the possible implications of the rise of the algorithmic language for constitutionalism. The Authors analyse the main phases of the evolution of the position of language in constitutional systems in a European perspective, as well as with specific regard to the Italian legal system, while highlighting the reasons of the renewed relevance of the “issue of language” in the state of the art of contemporary constitutionalism. In this framework, the article ponders the possibility of defining algorithmic language (and, in general, mathematic language) as a “language” (or even a “universal language”) and the potentially disruptive consequences of such a definition of present and past Constitutional Law.

Keywords: language; constitution; integration; algorithmic language; mathematic language; digital society

 

NUMERO E ARGOMENTI:  
banner giappichelli
banner
banner
banner
banner

L'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è iscritta al Registro degli Operatori della Comunicazione a far data dal 09.10.2013 con n. 23897.
Codice ISSN 2039-8298 (Online). La Rivista dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è inoltre registrata presso il Tribunale di Roma - n.339 del 05.08.2010.
Rivista trimestrale inclusa nella classe A delle Riviste scientifiche dell'Area 12 - Scienze giuridiche
Direttore Responsabile della Rivista AIC: Prof. Sandro Staiano
Direttori della Rivista AIC: Elisabetta Catelani - Claudio Panzera - Fabrizio Politi - Antonella Sciortino


ilmiositojoomla.it