rivista AIC pittogrammarivista AIC logo

Profili critici della presentazione delle liste alle elezioni politiche, tra la raccolta firme e la sottoscrizione del candidato

Visualizza

La disciplina elettorale preparatoria, considerata a volte mero e pedante tecnicismo, riveste, in realtà, un ruolo decisivo per lo svolgimento delle elezioni politiche.

In particolare, la normativa per la presentazione delle liste richiede degli adempimenti che rendono molto onerosa la raccolta delle sottoscrizioni da parte delle forze politiche. Aprendo, peraltro, a una diversità di trattamento (non sempre giustificata) laddove sia concesso l’esonero solo ad alcune di esse.

Le criticità che la disciplina vigente sollecita sono puntualmente emerse dopo le recenti elezioni del 2022 e reclamano particolare attenzione all’indomani della sent. n. 48 del 2021 della Corte costituzionale.

Maggiore trasparenza è, poi, richiesta sul profilo dell’elettore ammesso a sottoscrivere la lista. Secondo le Istruzioni del Ministero dell’Interno, ne sarebbe escluso il candidato. Tuttavia la giurisprudenza richiamata a supporto è stata superata da un più recente orientamento (C.d.S. n. 5292/2020), a cui le istruzioni non sono state evidentemente aggiornate.

Di qui l’interesse ad affrontare il tema, evidenziando, del resto, come anche il candidato debba poter sottoscrivere la propria lista, alla pari di tutti gli altri elettori del collegio, pena la lesione del suo diritto di elettorato attivo e passivo.

Parole chiave: Elezioni parlamentari - dichiarazione di presentazione delle liste - disciplina della raccolta firme - esonero dalla raccolta firme - sottoscrizione del candidato

 

Issues regarding the presentation of Lists at the Political Elections, from collecting signatures to the subscription of the candidate

Even though the preparatory electoral discipline is sometimes considered mere and pedantic technicality, it actually plays a decisive role during political elections.

In particular, the legislation for the presentation of the lists requires tasks that make the signature collection very demanding, on behalf of the political forces.

Moreover, this situation creates (not always justified) differences in treatment where an exemption is offered only to some.

The critical issues that the current legislation presents were invariably observed after the 2022 elections and require very special consideration after the sentence n. 48 of 2021 of the Constitutional Court.

Furthermore greater clarity is needed regarding the elector admitted to sign the list.

According to the instructions of the Ministry of the Interior, the candidate would not be included. Nevertheless, the jurisprudence recalled by the Ministry to give support has been superseded by a more recent jurisprudence (C.d.S. n. 5292/2020), for which the instructions do not appear to be up to date.

For these reasons the issue is important, considering that the candidate should be able to sign his list as the other voters of the electoral college otherwise harming his right to vote, active and passive.

Keywords: Political elections - presentation of lists - signature collection - exemptions - subscription of the candidate

 

NUMERO E ARGOMENTI:
banner giappichelli
banner
banner
banner
banner

L'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è iscritta al Registro degli Operatori della Comunicazione a far data dal 09.10.2013 con n. 23897.
Codice ISSN 2039-8298 (Online). La Rivista dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è inoltre registrata presso il Tribunale di Roma - n.339 del 05.08.2010.
Rivista trimestrale inclusa nella classe A delle Riviste scientifiche dell'Area 12 - Scienze giuridiche
Direttore Responsabile della Rivista AIC: Prof. Sandro Staiano
Direttori della Rivista AIC: Elisabetta Catelani - Claudio Panzera - Fabrizio Politi - Antonella Sciortino


ilmiositojoomla.it