rivista AIC pittogrammarivista AIC logo

La sentenza 3572/2011 della Corte di Cassazione: è ancora ragionevole un'adozione per i single senza effetti legittimanti?

Visualizza

1. Il caso e i suoi profili di rilievo costituzionale
Una cittadina italiana single, residente negli Stati Uniti, adotta all’estero una bambina di nazionalità russa. Il provvedimento di adozione emanato nella Federazione russa dal Tribunale Regionale di Lipetsk - paese di origine della minore - viene successivamente dichiarato efficace negli Stati Uniti - luogo di residenza della ricorrente - da parte del Tribunale di Secondo Grado del District of Columbia. Tornata in Italia insieme alla figlia, la donna presenta domanda di trascrizione nei registri di stato civile del provvedimento così ottenuto. Tuttavia, in sede di delibazione, il Tribunale per i minorenni di Genova opta per il riconoscimento dei soli effetti riconducibili all’adozione in “casi particolari”, negando gli effetti dell’adozione legittimante. A questo punto, avverso la decisione del Giudice di primo grado, la donna presenta reclamo presso la Corte d’appello, la quale rigetta il reclamo, confermando la pronuncia del Tribunale per i minorenni. Da qui la decisione della madre di proporre ricorso in Cassazione.
La problematica sottesa al caso in esame presenta senza dubbio interessanti profili di rilievo costituzionale, non tanto in relazione ad un supposto diritto riconosciuto anche a persone singole di poter accedere all’istituto civilistico dell’adozione (c.d. diritto alla genitorialità), quanto piuttosto riguardo alla tutela del miglior interesse del minore. In secondo luogo, la sentenza fornisce notevoli spunti di riflessione relativamente al rapporto tra discrezionalità legislativa e indicazioni fornite dagli organi giurisdizionali, consentendo di riflettere sui limiti propri delle scelte politiche del Parlamento e sui poteri interpretativi del giudice. Infine, la stessa pronuncia induce ad interrogarsi sui possibili riflessi nella fattispecie concreta di una coerente applicazione del principio di uguaglianza in una materia altamente sensibile come quella delle adozioni, in cui entrano in bilanciamento valori estremamente delicati.
 

NUMERO E ARGOMENTI:  
banner cacuccied
banner giappichelli
banner
banner
banner

L'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è iscritta al Registro degli Operatori della Comunicazione a far data dal 09.10.2013 con n. 23897.
Codice ISSN 2039-8298 (Online). La Rivista dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è inoltre registrata presso il Tribunale di Roma - n.339 del 05.08.2010.
Rivista trimestrale inclusa nella classe A delle Riviste scientifiche dell'Area 12 - Scienze giuridiche
Direttore Responsabile della Rivista AIC: Prof. Gaetano Silvestri
Direttori della Rivista AIC: Prof. Felice Giuffrè - Prof.ssa Elisabetta Lamarque - Prof. Alberto Lucarelli - Prof. Giovanni Tarli Barbieri


ilmiositojoomla.it