rivista AIC pittogrammarivista AIC logo

Una nuova (ed ottima) decisione in tema di mandato d'arresto europeo ed un vecchia obiezione, nota a sentenza n. 227 del 2010

Visualizza

 1. La sentenza in commento, con cui la Corte costituzionale ha dichiarato l’illegittimità costituzionale di una disposizione della legge sul mandato di arresto europeo, in ragione della sua difformità dalla decisione quadro cui dà esecuzione, e quindi con l’art. 117, comma 1 Cost., merita senz’altro attenzione per tre diversi ordini di ragioni. È innanzitutto espressione di una fase oramai matura della giurisprudenza costituzionale, in cui hanno trovato più chiara soluzione alcune delle annose questioni circa il rapporto “interordinamentale” con l’ordinamento comunitario e poi dell’Unione, contenendo la sentenza altresì un’utile precisazione da un lato sul rispettivo ruolo degli artt. 11 e 117 comma 1, dall’altro circa la differenza tra diritto dell’Unione e sistema Cedu. E’ l’occasione per fermarsi e puntare il riflettore ancora una volta sui piccoli grandi disastri creati da una legislazione affrettata dell’Ue nell’ambito della cooperazione giudiziaria in materia penale, a fronte di una retorica oramai

 

NUMERO E ARGOMENTI:  
banner cacuccied
banner giappichelli
banner
banner
banner

L'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è iscritta al Registro degli Operatori della Comunicazione a far data dal 09.10.2013 con n. 23897.
Codice ISSN 2039-8298 (Online). La Rivista dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è inoltre registrata presso il Tribunale di Roma - n.339 del 05.08.2010.
Rivista trimestrale inclusa nella classe A delle Riviste scientifiche dell'Area 12 - Scienze giuridiche
Direttore Responsabile della Rivista AIC: Prof. Gaetano Silvestri
Direttori della Rivista AIC: Prof. Felice Giuffrè - Prof.ssa Elisabetta Lamarque - Prof. Alberto Lucarelli - Prof. Giovanni Tarli Barbieri


ilmiositojoomla.it