rivista AIC pittogrammarivista AIC logo

LA TUTELA DEI DIRITTI FONDAMENTALI NELL´ESPERIENZA CONTEMPORANEA DELLO STATO A SOVRANITÁ (SEMPRE DI PIÚ) LIMITATA.

Visualizza


SOMMARIO: 1. Premessa. 2. I costituzionalismi e la Costituzione quale Legge fondamentale. 3. Il costituzionalismo contemporaneo come costituzionalismo dei diritti. 4. Lo Stato aperto come presupposto legittimativo del processo di internazionalizzazione/europeizzazione del diritto interno. 5. Aspetti problematici di una tutela costituzionale dei diritti fondamentali attraverso l´applicazione delle norme CEDU. 6. Efficacia dei diritti fondamentali “comunitari” e “diritti di sovranitá” dello Stato: una questione ancora non risolta…7. Principio di prevalenza del diritto comunitario e “riserva” di competenza statale nella disciplina di attuazione: l´orientamento (forse, troppo “europeista”…) della Corte di Giustizia. 8. Vincoli del diritto comunitario e tutela dei diritti fondamentali nella giurisprudenza costituzionale: dalla “Solange-II” alla … “Solange II”. 9. Conclusioni.


1. Premessa.

Le seguenti riflessioni traggono spunto da una lettura “in combinato” di due saggi, di Sergio Bartole e Alessandro Pace , in cui l´accento viene posto in generale sulla relazione tra il costituzionalismo e le conseguenze recate dal processo di integrazione europea tanto sull´interpretazione dei diritti fondamentali quanto, in generale, sull´esercizio di quelli che un tempo erano considerate prerogative proprie dello Stato sovrano.
L´ affermazione di Bartole, che l´esperienza costituzionale contemporanea ha concorso a disperdere l´antico collegamento tra il costituzionalismo quale “filosofia politica” contrassegnata dalla “limitazione dei poteri pubblici” e dalla coeva “affermazione di sfere di autonomia normativamente garantite” e la sovranitá dello stato intesa, essenzialmente, come pienezza ed immediatezza nell´esercizio di poteri di imperio, appare in principio non contestabile quando con essa si intende alludere, a questo riguardo, agli effetti largamente innovativi connessi al processo di integrazione europea.
In assoluto, tuttavia, alcuni punti di tale affermazione sollevano qualche perplessitá legata, per un verso, ad una rappresentazione unitaria dell´esperienza storica del costituzionalismo, per altro verso, ad una forse eccessiva semplificazione dell´idea stessa di costituzionalismo.
 

NUMERO E ARGOMENTI:  

Cerca nel sito

I siti AIC

Ultimo fascicolo

Rivista AIC Fascicolo 04 2018

Newsletter della Rivista AIC

Per ricevere periodicamente aggiornamenti sulle nostre novità.
Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.
banner cacuccied
banner giappichelli
banner
banner
banner

L'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è iscritta al Registro degli Operatori della Comunicazione a far data dal 09.10.2013 con n. 23897.
Codice ISSN 2039-8298 (Online). La Rivista dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è inoltre registrata presso il Tribunale di Roma - n.339 del 05.08.2010.
Rivista trimestrale inclusa nella classe A delle Riviste scientifiche dell'Area 12 - Scienze giuridiche
Direttore Responsabile della Rivista AIC: Prof. Gaetano Silvestri
Direttori della Rivista AIC: Prof. Felice Giuffrè - Prof.ssa Elisabetta Lamarque - Prof. Alberto Lucarelli - Prof. Giovanni Tarli Barbieri


ilmiositojoomla.it